tre giovani che saltano dalla gioia

5 Modi per attrarre e trattenere i Millenials

Oltre il 35% della popolazione attiva mondiale è formata dai quei giovani che vengono chiamati Millennials. Ad oggi hanno preso parte attiva e preponderante della forza lavoro, ma questo non dovrebbe sorprenderci perché di fatto non è una novità. Questa generazione è stata un po’ tartassata dalla stampa, a tal punto da avere una reputazione inadeguata, ma l’idealismo che presenta e la spinta innovativa che sta dimostrando, sta portando grandi cambiamenti. 

Le organizzazioni sono portate ad evolversi, attraverso culture aziendali più sane, offrendo ambienti di lavoro migliori e concentrandosi di più sull'equilibrio tra vita professionale e vita privata. E questa è una grande notizia per le aziende perché programmi di benessere e migliori Candidate Experience per i dipendenti vanno a beneficio di ogni generazione

Per rimanere al passo con i tempi qui di seguito abbiamo individuato cinque aree di miglioramento sulle quali le aziende possono lavorare per attrarre questa generazione di talento e piena di energia. Ricordando che l’impegno nel coinvolgimento inizia non appena un candidato arriva sulla pagina del tuo sito "lavora con noi". Qui si ha il primo impatto, la prima e forse unica occasione di attrarre e ingaggiare davvero un Millenial. Per questo è importante offrire una pagina attraente e una Candidate Experience ottimale fin dai primi step.

Scopri maggiori informazioni su come ingaggiare un candidato sul sito "lavora con noi"

Guarda il Webinar

 

Metti le persone al primo posto

giovani che stanno prendendo appuntiI Millennials desiderano che i loro successi siano riconosciuti. Il rafforzamento positivo e l'incoraggiamento sono modi efficaci con cui i manager possono rispondere a questa esigenza, oltre che a investire nel benessere dei dipendenti. Non solo aiuta a migliorare la produttività, ma riduce i costi sanitari diretti, costruisce e mantiene alto il morale dei dipendenti. Strumenti come Officevibe o Hyphen sono modi semplici per portare "happiness pulse" nella vostra azienda e aiuta a misurare la tua crescita nel momento in cui apporti miglioramenti.

Per quanto riguarda il processo di recruiting, mettere le persone al primo posto significa trasparenza. Anticipare le domande dei candidati rivelando le fasi principali del processo, in modo che i candidati sappiano cosa aspettarsi: ci sarà un video-colloquio? Un test di valutazione? E se sì, che tipo di test? Quanto durerà e come possono prepararsi? Non esitate ad entrare nel modo più dettagliato possibile. I team HR devono essere facilmente raggiungibili. Assicurati che i tuoi contatti siano facili da trovare, tenendo presente che i Millennials spesso preferiscono le comunicazioni virtuali rispetto alle telefonate.

Scopri di più su come mettere le persone al primo posto nel nostro articolo sul marketing delle risorse umane.

Focus su tecnologia e innovazione

Le compagnie in cerca di giovani talenti non possono più permettersi ambienti di lavoro rigidi e inflessibili. Ciò significa, quando il lavoro lo consente, lavorare da casa oppure offrire un orario di lavoro flessibile. Anche le attrezzature obsolete possono drasticamente ridurre la tua attrattività. L'utilizzo di nuovi computer, strumenti innovativi e social network non solo renderanno la vostra vita lavorativa quotidiana più efficiente, ma invoglieranno anche i candidati più giovani. Allo stesso modo, anche la Candidate Experience dovrebbe essere veloce, conveniente e adatta agli orari flessibili dei talenti. Le soluzioni HR come una chatbot per interagire con i talenti nella fase di attrazione, e i video-colloqui in differita o dal vivo miglioreranno notevolmente l'esperienza dei tuoi candidati ma anche il tuo Employer Branding.

Un recente studio condotto da EASYRECRUE ha rilevato che l'86% dei candidati ha un parere positivo su una società che utilizza il video-colloquio. Le tecnologie HR sono apprezzate dai candidati, e il 48% effettua il video-colloquio anche dal proprio telefono cellulare.

Coltivare l’employer branding

lavagna con andamento positivo e supereroeLa reputazione dell'azienda e l'immagine contano per i Millennials. Uno studio di Jobteaser (fr) ha rivelato che 6 candidati su 10 cercano il profilo di un'azienda online, e non solo sul loro sito web. Pagine di social media e siti collaborativi come Glassdoor svolgono un ruolo importante in questa ricerca. Queste piattaforme consentono alle persone di condividere in modo anonimo le proprie esperienze e opinioni su un'impresa. Una pessima Candidate Experience, un ambiente di lavoro scadente o strumenti e processi obsoleti possono essere fatali. Tutto può essere esaminato, e in un mondo in cui i candidati e i dipendenti sono quasi sicuramente connessi e utilizzano Internet, per le organizzazioni diventa fondamentale mantenere il controllo della loro reputazione online e del proprio Employer Brand.

3 consigli per iniziare a sviluppare il tuo Employer Branding:

  • Accettate le critiche e siate aperti al cambiamento. Se si vuole migliorare la cultura aziendale, come primo passo, bisogna ascoltare ciò che le persone all’interno hanno da dire. Il feedback dal basso verso l'alto ti darà indicazioni su dove iniziare e su quali pain points lavorare.
  • Riconoscere e rispondere sia ai feedback positivi che quelli negativi. Commenti, percezioni e sensazioni dei dipendenti sono indicatori importanti della salute della tua azienda. Mostra che ti importa e che sei coinvolto. Sii trasparente e non dimenticare di fare controlli costante.
  • Monitorare i commenti falsi: se si notano commenti che possono non provenire da dipendenti precedenti o attuali, bisogna segnalarli. Come si dovrebbe essere aperti e riconoscere il feedback negativo, nello stesso modo non si dovrebbe lasciare che il marchio della vostra azienda sia offuscato da falsi profili.

Essere impegnati socialmente

L'impegno sociale può fare una vera differenza per i dipendenti futuri e attuali. Non è solo questione di mostrare che la tua azienda partecipa a progetti che contano, ma anche che i leader e le persone nell'azienda non sono interessate solo al semplice business. Questo per riuscire a trasmettere il senso etico della propria azienda ed emergere dalla massa. Ci sono molti modi per mettere in evidenza il tuo impegno sociale:

  • Partecipare attivamente a diverse cause e progetti sociali legati ai valori dell'azienda in cui i dipendenti possano partecipare in modo flessibile.
  • Attuare iniziative per promuovere l'integrazione e la diversità in modo che tutti si sentano coinvolti, garantendo così il successo della diversità interna.
  • Azioni in favore della sostenibilità, prendere decisioni aziendali redditizie a lungo termine piuttosto che cercare profitti a breve termine.

Promuovere lo sviluppo professionale e personale

colleghi che interagiscono seduti alle scrivanieLo sviluppo professionale non è un interesse esclusivo della Gen Z, Ma i Millennials considerano questo fattore come una priorità quando classificano ciò che cercano in un'azienda e ciò che ritengono importante. Offrire una curva di apprendimento chiara e un programma di formazione ti renderà più popolare tra i futuri talenti e colleghi.

Secondo un sondaggio di Manpower Group, il 93% dei Millennials considera lo sviluppo delle competenze come un fattore determinante per la propria carriera. Molte opzioni online rendono più facile che mai trovare una soluzione che funzioni per la tua azienda. È possibile esplorare tutorial professionali, corsi online puntuali o programmi di formazione continua. Lo sviluppo professionale e personale sono elementi che ti consigliamo di menzionare sul tuo sito di carriera e sulle pagine dei social media, ma anche durante il colloquio con una potenziale collaboratore. È importante che ogni candidato sappia esattamente quali vantaggi offri per proiettarsi nella posizione e, soprattutto, nel lungo periodo.

Per concludere, quando si parla di attrarre e trattenere giovani talenti non si tratta solo di puntare all'innovazione e di offrire tecnologie più avanzate, ma anche di avere in un'azienda equilibrio tra fattore umano, valori e quello che si può offrire a livello di crescita ed esperienza. Infine non dimentichiamo, quindi, un passaggio fondamentale ovvero la Candidate Experience, il momento in cui una volta attratto si approccia ad un’offerta di lavoro. Punta a offrire la migliore esperienza ai candidati non appena atterrano sul tuo sito “lavora con noi” e ad avere un processo di selezione più agevole, sia per i candidati che per il team HR, per non rischiare di perdere il giusto talento al momento giusto.

Conosci già i servizi che offriamo per rendere la tua attività più attraente?

Guarda il Webinar

 

Pubblicato da Gabriella Di Gangi
il 15 novembre 2019

Categoria
employer branding, recruiting, chatbot, Articoli, talent experience

Seguitemi su :

Commenta per primo

La tua email non sarà pubblicata. I campi indicati con * sono obbligatori