colloquio risorse umane

Colloquio risorse umane: come si preparano i recruiter

Preparare un colloquio con le risorse umane è un impegno non solo per il candidato che dovrà affrontarlo ma anche per il recruiter che dovrà condurre l’incontro e gestirlo nel migliore dei modi per poter valutare correttamente la persona che ha di fronte. Ecco quindi qualche consiglio per i recruiter che dovranno gestire un colloquio conoscitivo con i candidati!

Colloquio risorse umane: come prepararti se sei un recruiter

Prima di iniziare a esaminare il candidato che hai di fronte devi cercare di metterlo a suo agio. Le persone che si presentano a un colloquio in genere sono tese perché si trovano in una situazione che per loro è fonte di stress. Se riesci a creare un'atmosfera più rilassata puoi aiutarle a presentarsi al meglio e anche il tuo lavoro ne trarrà vantaggio. Come ben sappiamo il fattore emotivo gioca un ruolo determinante nel corso di una selezione, a volte i candidati che hanno tutte le carte in regola per ricoprire la posizione vacante possono sembrare inadatti, impacciati, solo perché sono nervosi. Prova ad accoglierli in modo garbato, scambia con loro qualche battuta per far calare la tensione. Cerca di porre domande senza essere pressante, prediligendo un approccio più colloquiale.

Come condurre correttamente un colloquio con le risorse umane

Ricorda che sei tu a dover guidare la conversazione, non devi limitarti a porre domande, ma devi anche spiegare al candidato qual è la figura cercata e per quale azienda dovrebbe, eventualmente, lavorare. Devi descrivere il lavoro sommariamente, spiegando quali sono le competenze richieste e le responsabilità da assumere all'interno dello staff di riferimento.

Lo scopo è quello di presentare al meglio il contesto lavorativo, ma al tempo stesso puoi fornire al candidato che hai di fronte un là per prendere l'iniziativa e parlare delle sue precedenti esperienze di lavoro fornendo esempi pertinenti.

Scarica l'ebook gratis

Se hai preparato una batteria di domande da sottoporre a tutti i candidati cerca di seguirla per ottenere un quadro che ti aiuti a fare chiarezza, ma non essere rigido. Puoi anche improvvisare agganciandoti a quello che dice il candidato. Ricorda che il tuo scopo è recuperare informazioni utili per individuare la persona più adatta a ricoprire la posizione vacante.

In un colloquio ben bilanciato dovrebbe quindi essere il candidato a parlare più di te, coprendo almeno l'80% della conversazione. Prendi nota dei dettagli più importanti, delle esperienze significative e delle informazioni che ti consentiranno di ricordare ogni persona esaminata.

Prima di concludere il colloquio esorta il candidato a porre delle domande, fai attenzione a chi non ha niente da chiedere. Se la persona che hai di fronte ha già lavorato in passato dovrebbe chiedere informazioni sul tipo di lavoro, sulle mansioni, sull'azienda, sulle possibilità di carriera, ecc. Mentre parla cerca di leggere il suo linguaggio corporeo per capire se sta mentendo.

Come chiudere un colloquio con le risorse umane

colloquio con le risorse umane

Al termine di un colloquio, comunque vada, puoi fornire un riscontro al candidato:

  • se ritieni sia idoneo chiarisci quali sono gli step successivi che deve affrontare;
  • se ritieni che invece non sia adatto a ricoprire la posizione vacante puoi comunque concludere il vostro incontro dicendo la verità, ma senza abbatterlo, magari lasciandolo con degli incoraggiamenti. Non dire che verrà richiamato se sai già che questo non avverrà.

Gli appunti presi durante i colloqui ti saranno utili per restringere la rosa dei candidati che parteciperanno a un secondo colloquio in cui potrai approfondire ancora di più la loro conoscenza con domande più specifiche.

Se sei un candidato invece, potrebbe interessarti il nostro articolo su come affrontare un colloquio di lavoro.

Pubblicato da Gaetano Angiuli
il 17 novembre 2017

Categoria
risorse umane, Articoli, recruiter

Seguitemi su :

Commenta per primo

La tua email non sarà pubblicata. I campi indicati con * sono obbligatori