soft skill nel curriculum
16 giugno 2017 / / soft skills, Articoli

Soft skills nel curriculum: guida per candidati e recruiter

Ci sono cose che attraverso un curriculum è difficile spiegare e ci sono cose che, pur volendo, non è possibile valutare leggendo un CV: sono le soft skills, le cosiddette “competenze morbide” che per via delle loro caratteristiche, risultano difficili da esporre in un cv e allo stesso tempo, difficili da valutare se non in sede di colloquio.

Come introdurre e come scovare le soft skills nel curriculum

Questo articolo nasce quindi come guida per imparare a introdurre le proprie soft skills nel curriculum e per scovarle se invece siete dall’altro lato della scrivania tra le HR di un’azienda in fase di valutazione dei candidati.

Procediamo con ordine…

Cosa sono le soft skills?

soft-skill-curriculum.jpg

Ce lo siamo detti più e più volte in questo blog ma repetita iuvant e sapere bene cosa sono le soft skills aiuterà molti candidati a definire con precisione le proprie competenze durante la stesura del curriculum e i recruiter a valutarle durante l’analisi dei profili.

Le soft skills rappresentano tutti quegli aspetti della personalità di un candidato che è impossibile riportare sotto forma di elenco perché, non essendo concrete, è possibile scorgerle solo in seguito ad atteggiamenti e comportamenti del candidato in fase di lavoro o in situazioni particolari di stress.

Le hard skills invece, sono tutte quelle competenze che i recruiter possono valutare anche rapidamente: i titoli di studio, la conoscenza delle lingue, l’utilizzo di un programma tecnico e così via sono alcune delle competenze che potrete facilmente elencare in un cv.

In pratica, le soft skills sono gli indicatori del comportamento che il candidato potrebbe avere in azienda e nell’impiego delle sue funzioni, mentre le hard skills vi dicono con che grado di conoscenza potrà eseguire quello stesso lavoro.

Come inserire le soft skills nel curriculum se sei un candidato

soft skills nel curriculum

Se siete candidati in cerca di lavoro o di un nuovo impiego e state revisionando il vostro cv, vi siete sicuramente imbattuti in questa difficile impresa, ovvero quella di esprimere a parole la vostra personalità e carattere. Non c’è cosa più difficile – e sbagliata – di mettere per iscritto (e per giunta su un cv!)  cose che non possono essere valutate con la lettura di un foglio scritto.

New Call-to-action

Ci sono però alcuni modi in cui è possibile introdurre le soft skills nel curriculum o in generale di comunicarle ai vostri recruiter senza esplicitarle e abbiamo pensato di suggerirvene qualcuno:

  1. Scrivete in maniera accorta: non è necessario che vi dimeniate a scrivere in sanscrito per attirare l’attenzione del vostro reclutatore. Piuttosto pensate a scrivere in un italiano corretto – e corrente – in modo semplice e chiaro e soprattutto, curate l’ortografia: comunicherà skills come l’attenzione al dettaglio e il rigore nel lavoro. E ancora, fate attenzione alle parole che usate per descrivervi: è da lì che si evincono molti lati del vostro carattere.
  2. Curate i social network: anche se non sembra, i social network oggi rappresentano il vostro curriculum “a cielo aperto”. Con la diffusione del social recruiting infatti, i comparti HR che non consulteranno almeno uno dei vostri profili social saranno davvero pochi: attenzione quindi a curare la vostra immagine e a condividere contenuti che siano quantomeno in linea con i vostri valori e perché no, che indichino l’interesse per il vostro settore lavorativo (oltre che dei vostri hobbies!).
  3. Realizzate un video curriculum: quale miglior modo per comunicare una parte di voi stessi se non un video? Partite da un concept e sviluppate il video a partire da questa idea, magari fate un giro sul web per vedere cosa hanno fatto gli altri candidati prima di voi. Realizzare un video curriculum sarà sicuramente una carta importante che comunicherà valori come impegno e creatività oltre che intraprendenza

Come valutare le soft skills se sei un recruiter

analizzare soft skill nel curriculum

Se siete recruiter in cerca di nuove risorse da inserire in azienda e state valutando delle candidature, vi sarete imbattuti in un’altra difficile impresa, ovvero quella di valutare le soft skill nel curriculum dei candidati.

Ma se le soft skills sono qualità e competenze astratte che possono essere valutate più facilmente in fase di colloquio e non su un cv, come procedere con l’analisi? Da cosa partire?

Abbiamo pensato di dare dei suggerimenti anche a voi e di poter sfruttare alcuni escamotage per riuscire a scovare proprio quelle qualità “soft” dei candidati, solo leggendo tra le righe di un cv:

  1. Analizzate l’ortografia: un curriculum scritto bene e in ordine è sintomo di una persona rigorosa e attenta al dettaglio; se poi è scritto bene significa che chi si cela dietro quel curriculum ha buone doti comunicative e il che, soprattutto in ambito aziendale, non è poco.
  2. Analizzate le parole usate: la scelta di una parola o di un tempo verbale piuttosto che un altro è assolutamente indicativo della persona che state valutando. Nell’analisi delle parole usate nel cv, fate molta attenzione all’uso dei verbi attivi o passivi e soprattutto degli aggettivi con i quali la persona si descrive.
  3. Consultate i profili social: date un’occhiata a come il candidato gestisce i suoi profili sui social network, non per sbirciare la vita privata del candidato ma per poterne valutare la reputazione e gli aspetti della personalità che vuole mettere in risalto.
  4. Organizzate un video-colloquio: il video colloquio in differita è sicuramente uno strumento che vi aiuterà ad analizzare le soft skills del candidato anche in fase di preselezione perché grazie alla trasparenza del video e alla completezza informativa che offre, potrete indagare in diretta su alcuni aspetti del suo carattere e della sua personalità.

[IT] eBook preview - Soft skills

Scarica eBook

Pubblicato da Mickaël Cabrol
il 16 giugno 2017

Categoria
soft skills, Articoli

Seguitemi su :

Commenta per primo

La tua email non sarà pubblicata. I campi indicati con * sono obbligatori

Non perderti le ultime novità del mondo delle risorse umane.

I nostri ultimi articoli

I nostri contenuti HR

Individuare le soft skills durante il processo di selezione
Valutare i KPI del processo di selezione e recruiting
Il video-colloquio nel recruitment