video colloquio in differita

Il video- colloquio in differita: cos’è? Cronaca di un recruiting tutto digitale

Hai ancora dubbi sul video-colloquio in differita? Ti raccontiamo la storia del recruiting a distanza che vede coinvolti Carlo, il candidato, e di Sara, hiring manager,

Il suo profilo ha attirato la nostra attenzione..

Carlo si sta preparando da tre giorni. Ha ricevuto dall’azienda dei suoi sogni, alla quale aveva finalmente inviato la propria candidatura, un invito per un video-colloquio in differita. Un… cosa? Si è chiesto Carlo come prima cosa dopo aver aperto l'email ricevuta. Inizialmente entusiasmato per quel “il suo profilo ha attirato la nostra attenzione”, sorpreso dalla richiesta di realizzare un colloquio in video, poi incuriosito dal link Easyrecrue su cui non ha avuto subito il coraggio di cliccare…Groupe 3

Per capirne di più, decide di cercare su Internet e scopre così che sta per affrontare un colloquio di preselezione, che potrà registrare quando e dove vuole e che ha cinque giorni per prepararsi al meglio. Molto comodo, soprattutto perché con i suoi orari lavorativi sarebbe molto difficile trovare il tempo necessario per un colloquio in presenza. In questo modo, avrà modo di prepararsi, di informarsi sulla posizione e sull’azienda (che comunque conosce molto bene!). 

Sabato, ore 15: ha seguito tutti i consigli di Easyrecrue Carlo è finalmente pronto. Se dicesse di non essere stressato mentirebbe. Clicca e arriva su una bella pagina introduttiva, che riprende i colori dell’azienda, e nota un particolare che lo incoraggia: avrà del tempo per familiarizzare con il video-colloquio e mettersi a suo agio. 'Molto semplice fin qui', pensa Carlo, 'non devo scaricare nessun software!'.

Come sarà organizzato? Quattro domande in video per conoscere la sua motivazione, qualche domanda a risposta multipla di natura tecnica e una domanda aperta. Webcam: ok. Microfono: ok. Si parte!

Da qualche parte negli uffici dell’azienda…

Dopo qualche settimana di incertezza, Sara, sales director, ha deciso di aggiungere una risorsa alla sua squadra. Ha contattato il team HR, spiegato le sue esigenze e, insieme, hanno pubblicato l’offerta di lavoro. Groupe 2

Si aspettano tra le 300 e le 400 candidature, ma come sarà possibile valutarle tutte? Le risorse umane sono molto efficienti, ma fare una selezione tra così tante candidature non è per niente facile e molto dispendioso in termini di tempo, soprattutto contando che almeno il 50% di quelli ricevuti si rivela, in genere, poco pertinente.

Inoltre, Sara non ha intenzione di incontrare troppi candidati ma vuole dedicare il suo tempo solo ai più qualificati. Fortunatamente può contare sulla chatbot, aggiunta recentemente alla loro career page.

Grazie a un veloce questionario con i criteri richiesti per la posizione aperta, ecco il numero di candidati ridursi a 100! Per risparmiare ulteriore tempo, l’assistente virtuale permette di inviare un link diretto al video-colloquio in differita ai candidati selezionati.

“Un cosa?” si chiede stupita Sara, “un colloquio in video senza incontrare i candidati?”. Sara è perplessa in quanto teme che in questo modo ci sia troppa poca interazione con i candidati. Decide allora di costruire un questionario su misura che comprenda domande più personali, volte a valutare l’attitudine e la motivazione dei candidati. Per il suo team vuole persone determinate e che sappiano gestire bene lo stress.

Al recruiter, ora, non resta che creare una campagna sulla piattaforma Easyrecrue. È entusiasta: è finito il tempo delle ore passate al telefono cercando di contattare i candidati per una preselezione spesso troppo frettolosa. Basta qualche minuto per invitarli a sostenere il video-colloquio e poi non resta che attendere le loro risposte. Ciliegina sulla torta, grazie all’app mobile di Easyrecrue, una volta che il candidato completa il colloquio questo è disponibile in tempo reale e può essere visualizzato direttamente da smartphone, ovunque lui si trovi. Finalmente una selezione veloce e di valore! – pensa.

Cinque giorni dopo… che successo! La maggior parte dei candidati ha registrato il suo video colloquio in differita. La visione dei colloqui è veloce e, soprattutto, molto istruttiva. Diversi candidati presentano un profilo non convenzionale ma decisamente interessante. “Ora non resta che convincere Sara”, pensa il recruiter. Niente di più facile: basta condividere le schede dei candidati più qualificati e in un clic avrà accesso alle video interviste.

Per aiutarla, il recruiter ha aggiunto dei commenti ai candidati più promettenti, sottolineandone i punti di forza e le potenzialità. Sara ne è entusiasta! Pensava che il digitale togliesse il lato umano del processo, invece può conoscere i candidati come se fossero davanti a lei, proprio come si aspettava: non avrebbe mai raggiunto gli stessi risultati limitandosi a una veloce lettura dei cv.

Inoltre, in meno di un’ora, ha potuto consultare tutti i video selezionati dal recruiter. In cinque hanno ottenuto un colloquio in presenza e hanno già avuto la possibilità di scegliere uno slot nell'agenda di Sara tramite il sistema di pianificazione automatica dei colloqui di Easyrecrue, eliminando inutili lunghi scambi di email.

Tra i candidati che faranno il colloquio c’è anche un certo Carlo che domani incontrerà Sara...

Vuoi saperne di più sul video-colloquio in differita? 

Scopri di più!

Pubblicato da Beatrice Fava
il 8 maggio 2020

Categoria
video colloquio, digital recruiting, Articoli, candidate experience

Seguitemi su :

Commenta per primo

La tua email non sarà pubblicata. I campi indicati con * sono obbligatori

Non perderti le ultime novità del mondo delle risorse umane.

I nostri ultimi articoli

I nostri contenuti HR

Individuare le soft skills durante il processo di selezione
Valutare i KPI del processo di selezione e recruiting
Il video-colloquio nel recruitment