colloquio di lavoro

Colloquio di lavoro: come migliorare l'esperienza dei candidati

La selezione di un candidato è un processo molto importante che può essere condotto e concluso in modi differenti. Le modalità e lo svolgimento delle varie fasi della selezione possono incidere molto sull'esperienza del candidato avendo un impatto sulla decisione di entrambe le parti. Non concentrarsi sul miglioramento di questo processo potrebbe addirittura danneggiare il brand e l'immagine aziendale.

Come migliorare quindi l’esperienza dei candidati durante il colloquio di lavoro? Il 79% dei candidati usa i social media per cercare lavoro e acquisire informazioni sull'azienda a cui inviare il cv: è quindi fondamentale costruire un'immagine positiva del brand perché questo potrebbe avere un impatto diretto sul fatto che il candidato decida di candidarsi o meno.

Inoltre è fondamentale tenere in considerazione il modo in cui viene scritto il testo dell'annuncio di lavoro: il 64% dei candidati ha infatti affermato di aver trovato descrizioni di ruoli ricercati molto ambigue. Tale incertezza, o la non precisione, rende sicuramente meno desiderabile proporsi per una posizione. Quindi se vogliamo attirare i talenti sin dall'inizio del processo di recruiting dobbiamo prestare molta attenzione sia alla costruzione e alla diffusione di un'immagine positiva del marchio o dell'azienda, sia alla descrizione corretta e anche accattivante dell'annuncio di lavoro.

Dal pc al colloquio di lavoro: il percorso del candidato

Una persona può decidere di candidarsi in diversi modi:

  • Proponendosi direttamente alle aziende tramite le pagine lavora con noi, oppure inviando una candidatura spontaneamente ai contatti disponibili online;
  • Attraverso agenzie di recruiting;
  • Rispondendo ad un annuncio;
  • Rispondendo ad un recruiter che ha trovato il cv online su bacheche di lavoro o su LinkedIn.

In linea generale possiamo dire che i candidati dovrebbero essere messi nella condizione di poter contattare facilmente l'azienda online, tramite e-mail e social media. In questo modo il recruiter riesce anche a costruire un database aziendale al quale attingere in caso di bisogno per eventuali future selezioni.

Colloquio di lavoro: le 6 fasi che attraversa il candidato

colloquio di lavoro easyrecrue

Tra la scoperta di una posizione vacante e l'esito del processo di selezione il candidato attraversa 6 fasi:

  1. Consapevolezza
  2. Considerazione
  3. Interesse
  4. Application
  5. Processo di selezione
  6. Esito

Affinché il processo di selezione del personale abbia l'esito desiderato è importante che tutte le fasi si svolgano in modo positivo: qualsiasi esperienza negativa potrebbe comportare la perdita di un talento oppure un danno per l'immagine dell'azienda. Non dimentichiamo poi che molti dei candidati appartengono alla generazione dei millenials con estrema dimestichezza con la rete e i social media sui quali cercano le informazioni di cui hanno bisogno. Le notizie viaggiano veloci sul web, in particolar modo quelle negative. Da un sondaggio è emerso che il 60% dei candidati alla ricerca di lavoro ha avuto almeno un'esperienza negativa, il 72% lo ha scritto online pubblicamente oppure ha condiviso l'informazione con la sua cerchia di conoscenze in rete. 

New Call-to-action

La concorrenza tra le aziende per attirare dei candidati altamente qualificati è sempre maggiore: è chiaro che in questo contesto le candidature migliori arrivano alle aziende in grado di proporsi in modo positivo. Con il diffondersi del digitale e dei suoi strumenti è sempre più difficile rapportarsi con la concorrenza, puntare sulla differenziazione è il modo migliore per farsi trovare dai candidati. Le aziende devono essere sempre più digital: solo in questo modo si può costruire un'immagine positiva e al tempo stesso innovativa, capace di attrarre la generazione dei millenials. Anche il processo di recruiting deve tenere il passo con i progressi della tecnologia, l'analisi dei dati e dei social media e questo per molte aziende rappresenta una vera sfida. Basti pensare ai vantaggi del web recruiting o a tutte le altre forme di selezione del personale che i canali digitali offrono oggi alle aziende.

Colloquio di lavoro: 10 mosse per migliorare l'esperienza dei candidati

Ecco alcune mosse per migliorare il processo di selezione ed il colloquio di lavoro allo scopo di attrarre i candidati migliori e più qualificati:

  1. Mappa il processo di selezione identificando quelli che sono stati i punti di contatto considerando anche l'immagine del marchio, le specifiche del lavoro, le fasi dell'intervista, l'offerta di lavoro e la candidatura;
  2. Utilizza software di recruiting aggiornati al fine di restare al passo con la concorrenza nella ricerca di talenti più digitalizzati;
  3. Rendi semplice e veloce l'application, il 60% dei candidati ha dichiarato di aver interrotto il processo di candidatura a causa della difficoltà incontrata durante la candidatura;
  4. Personalizza le email, i candidati sono più invogliati a rispondere se queste tengono in considerazione la loro esperienza individuale;
  5. Scrivi una job description accattivante offrendo anche una panoramica della posizione, le qualifiche necessarie ed un quadro dei valori aziendali;
  6. Riduci i tempi di attesa per far sentire i candidati più apprezzati e ridurre il rischio di far scappare i talenti. Le offerte di lavoro infatti risentono del fattore tempo: il 57% dei candidati ha dichiarato di sentirsi frustrato dalla lunga attesta tra l'intervista e l'offerta di lavoro;
  7. Predisponi un efficiente sistema di organizzazione e archiviazione dei dati relativi al candidato tenendo traccia dei suoi progressi. Le informazioni vanno aggiornate man mano che va vanti il processo di selezione;
  8. Corteggia i candidati mettendo in risalto quelle che possono essere le loro opportunità di carriera ed i loro obiettivi personali piuttosto che le esigenze aziendali;
  9. Prenditi cura della fase di onboarding perché il periodo iniziale dopo l'assunzione è molto importante per l'apprendimento e la produttività della nuova risorsa. Fai in modo che l'esperienza positiva vada oltre il processo di selezione;
  10. Comunica con il candidato per non farlo sentire uno dei tanti.  Oggi tutto si incentra sull'individualità e sul trattamento su misura. Se vogliamo far crescere il business dobbiamo trattare i candidati come un bene prezioso coinvolgendoli e facendoli sentire parte di una squadra.

Un processo di recruitment svolto in maniera positiva genera candidati felici: ciò si traduce da parte loro in un maggiore impegno lavorativo e in relazioni interne migliori oltre che la possibilità di sfruttare l’employee advocacy per migliorare il posizionamento del brand. Non dimentichiamo che la fase di recruiting non si conclude al momento dell'assunzione della nuova risorsa, ma va avanti fino al suo insediamento nel nuovo ruolo. Il processo di selezione positivo di un candidato è quindi strettamente correlato al successo dell'attività, investire su questo significa quindi investire anche sul futuro dell'azienda.

Scopri come assumere più velocemente Scarica l'eBook

Pubblicato da Agnese Bottaro
il 21 maggio 2018

Categoria
colloquio, recruiting, Articoli

Seguitemi su :

Commenta per primo

La tua email non sarà pubblicata. I campi indicati con * sono obbligatori

Non perderti le ultime novità del mondo delle risorse umane.

I nostri ultimi articoli

I nostri contenuti HR

Individuare le soft skills durante il processo di selezione
Valutare i KPI del processo di selezione e recruiting
Il video-colloquio nel recruitment