HR trends
6 febbraio 2020 / / Articoli, HR trends

4 HR trends da non perdere nel 2020

Il 2020 è arrivato, e con esso un nuovo decennio e nuovi trend. Basandoci su tutto ciò che abbiamo appreso finora, abbiamo pensato di fornire una breve panoramica delle tendenze di settore che giocheranno un ruolo importante nel 2020. Lo scopo non è semplicemente quello di individuare i trend, bensì quello di poter sfruttare al meglio questi strumenti in tutto il processo di recruitment.

#1 La chatbot per il recruiting

Tecnicamente non si può parlare di novità del 2020, ma è uno strumento di recruiting che ha registrato un vero boom nella seconda parte dello scorso anno. Secondo il Talent Board Survey del 2018, il 66% delle aziende europee hanno dichiarato di essere interessate ad implementare una chatbot sulla propria career page nel 2019. Le chatbot si stanno diffondendo sempre più nei siti web aziendali e il loro valore non può essere sottovalutato; del resto, sono uno strumento discreto che, anche quando non utilizzato, promuove la cultura dell’innovazione e dell’efficienza, offrendo soluzioni dirette e immediate a domande o problemi.

Negli anni a venire, sarà sempre più insolito non rendere disponibile una chatbot sulle sezioni o sulle pagine di ricerca di personale di un sito web aziendale. Tuttavia, man mano che questa funzionalità diventerà via via più comune, una vasta gamma di fornitori offrirà questo prodotto, quindi trovare una generica chatbot automatizzata non sarà affatto un problema. Al contrario, trovare una chatbot con un’interfaccia intuitiva, personalizzata e incentrata sul recruitment sarà certamente più difficile, però sarà di grande stimolo per suscitare l'interesse dei candidati per l'azienda. Le migliori sono quelle che permettono di candidarsi in modo rapido e sintetico e che offrono l’opzione di un contatto con il recruiter in caso di necessità.Chatbot per recruiting

Inoltre, se vuoi utilizzare la chatbot per far risparmiare tempo al tuo team e razionalizzare in modo efficace il processo di candidatura, cerca una piattaforma che offra funzionalità aggiuntive quali lo spoglio e l’elaborazione dei CV, oltre al pre-screening dei video-colloqui live e da remoto: ciò aiuterà a fidelizzare i candidati e a tenere vivo il loro interesse. Questo, a sua volta, rafforzerà il profilo della tua azienda in quanto ad utilizzo di soluzioni innovative per processi notoriamente monotoni e laboriosi.

Sei curioso di scoprire come automatizzare le attività a basso valore aggiunto e promuovere il tuo employer branding grazie alla chabot?

Scopri di più sulla Chatbot!

#2 L'Intelligenza Artificiale

L’intelligenza artificiale è un tema caldo sulla bocca di tutti e in vari settori. È uno strumento estremamente efficace fra tutti quelli disponibili per i professionisti delle risorse umane, quindi non vediamo alcun motivo per cui il suo utilizzo possa rallentare nel nuovo anno, semmai esattamente il contrario.

La nostra intelligenza artificiale integrata può essere sfruttata in modo efficace e versatile: poiché supporta la funzionalità di video-colloquio in differita, viene usata principalmente per agevolare il processo decisionale richiesto ai recruiter più esperti e, grazie alla funzione di matching dei parametri, permette di visualizzare per primi i video a più alto potenziale, diminuendo il carico di lavoro del recruiter e migliorando notevolmente l'efficienza. Questa funzionalità sfrutta la potenza dell'IA per facilitare il processo decisionale in caso di volumi di candidature molto elevati, ma funge anche da cassa di risonanza per l’employer branding durante la selezione.

#3 L'automazione

L’automazione è la migliore alleata dei professionisti delle risorse umane; costantemente si sentono frasi del tipo “le ore disponibili non sono mai abbastanza”, oppure battute divertenti di qualcuno per smorzare la tensione di un lavoro stressante e impegnativo. L’automazione “smart” è la risposta al problema del sovraccarico di lavoro a cui sono soggetti i team HR ormai da decenni. In particolare, i processi HR dovrebbero essere progettati da persone esperte, che conoscano il settore e le sue sfide. Troppo spesso, l’automazione delle risorse umane viene gestita dal team tecnico, oppure sono i responsabili IT ad occuparsi di alcune attività di base quali la raccolta dei dati o lo spoglio dei CV. Tuttavia, sono compiti che non dovrebbero essere demandati ad altri. Un’automazione efficiente, per far sì che venga utilizzata in modo duraturo, deve essere dinamica, capace di risolvere le problematiche aziendali e personalizzata sui processi HR dell’impresa.

L’automazione ha già fatto passi da gigante nell’ultimo decennio, tuttavia vi sono ancora enormi potenzialità di miglioramento, a patto che le attività pre-programmate non risultino troppo artificiali. Un progresso reale e duraturo può avvenire solo coniugando automazione e intervento umano: alcuni nostri prodotti, quali la chatbot e le funzioni di pianificazione automatica dei colloqui, rappresentano validi esempi di un’efficace implementazione delle funzioni di automazione e sono un valido aiuto per venire incontro alle necessità degli utenti e rispondere ai loro quesiti in modo rapido ed efficace.

Mettiti in contatto con noi per scoprire come automatizzare il tuo processo di recruitment tenendo conto delle necessità della tua azienda.

#4 L'esperienza del candidato

Anche in questo caso, l’attenzione su questo aspetto del processo di recruitment sta aumentando nell’ultimo periodo e non mostra segni di rallentamento nell’anno a venire. Nello spazio digitale, in cui le notizie viaggiano alla velocità della luce, i candidati possono condividere le loro esperienze su vari canali. Questa è per molti versi l’occasione per ottimizzare l’employer branding della tua azienda nel 2020; la capacità di offrire soluzioni chiare e tempestive, che diano valore al tempo dei candidati, migliora la loro esperienza e limita le valutazioni dannose e distruttive che le persone in cerca di lavoro possono scrivere nei post.

Un dipartimento di risorse umane efficiente e comunicativo, che sappia mantenere una buona relazione con i candidati, migliora l’immagine aziendale e pone le basi per un eventuale percorso positivo futuro dei candidati all’interno dell’azienda.

Inizia con l’implementare sistemi HR che siano accessibili e al passo con le ultime tendenze della tecnologia. Stabilisci comunicazioni costanti ed efficienti con i candidati potenziali e attuali, per attrarre i talenti migliori e incoraggiare la loro performance.

Scopri di più!

Pubblicato da Vincenzo Lucca
il 6 febbraio 2020

Categoria
Articoli, HR trends

Seguitemi su :

Commenta per primo

La tua email non sarà pubblicata. I campi indicati con * sono obbligatori