consigli career page

4 consigli per migliorare la tua career page

Se hai letto il nostro European Candidate Experience Report sei consapevole di quanto sia importante offrire ai tuoi candidati una candidate journey interattiva e senza ostacoli. Tutto comincia dalla tua career page che è il motivo per cui il tuo employer branding è così importante. L’employer branding rappresenta molto di più dei tuoi valori, della tua cultura aziendale e delle posizioni che offri, e puoi raccontarlo tramite il tuo spazio dedicato alle opportunità di carriera. Ma quali sono i requisiti per una career page veramente unica?

Ecco i nostri consigli per una sezione carriere più coinvolgente: sii accattivante, accessibile e garantisci una navigazione semplice e fluida, anche da mobile.

Prima di iniziare è interessante ricordare la lezione più importante del report per capire da dove cominciare. Infatti, se la ricerca ci dice che i candidati risultano essere per lo più soddisfatti delle interfacce e del design degli spazi carriera, ci dice anche che non hanno più intenzione di passare ore a cercare le offerte di lavoro e a compilare i form. In media, sono necessari 6 minuti e 41 clic per inoltrare una candidatura dal momento in cui il candidato arriva sulla pagina. Questo prova che i processi di application sono ancora troppo lunghi e questo scoraggia molti candidati a completare il processo.

Tip #1: sii accattivante

attractive career page

La tua career page rappresenta la prima immagine che il candidato avrà della tua azienda come impiegato. Assicurati che il tuo sito rifletta quello che vuoi comunicare ai tuoi futuri talenti e che si concentri sul design della pagina tanto quanto sul suo contenuto. Per esempio, i video HR personalizzati sono un ottimo strumento per presentare il tuo team e le posizioni aperte, così come la vita e il lavoro nella tua azienda. Un occhio di riguardo per le job description: essere chiari, concisi e trasparenti su responsabilità e attività di ogni posizione disponibile dice più di quanto possiate immaginare sulla culture dell’azienda e sui vostri valori. Un career site efficace è, inoltre, interattivo e intuitivo: i candidati vogliono essere in grado di trovare tutte le info che cercano in modo semplice e veloce.

Tip #2: sii accessibile e think mobilethink mobile

Essere accessibile vuol dire fare in modo che l’esperienza candidato sia il più possibile fluida. Considerato che il 54% dei candidati accede alle candidature dal proprio smartphone, la prima necessità è dotarsi di un sito mobile friendly. È importante non rendere troppo complessa la candidate journey e dare modo ai candidati di trovare facilmente quello che stanno cercando. Ti stai chiedendo se una app potrebbe essere la soluzione per questo problema? Sfortunatamente solo grandi aziende con un brand molto forte possono permetterselo, così come posso permettersi il budget necessario a sviluppare una app di buona qualità.

Tip #3: sii intuitivo

Aiutare i candidati nella navigazione del tuo career site e dar loro le info in modo semplice e veloce può veramente fare la differenza quando si tratta di attrarre talenti. In media sono necessari 13 clic per trovare un’offerta di lavoro sui siti carriera delle aziende europee: tool come una chatbot per il recruiting possono rappresentare una soluzione, e, al contempo, possono rafforzare il tuo employer branding e valorizzare lo spirito innovativo dell’azienda in abito HR. Usare delle scoring question, domande a risposta multipla con punteggi assegnati, è un modo facile e veloce per centralizzare le candidature più rilevanti dando così modo ai candidati di proseguire subito nel processo di candidatura una volta trovata la posizione ideale. Sia i recruiter che i candidati ne trarranno beneficio: i recruiter riceveranno solo application qualificate, e i candidati non sprecheranno tempo per posizioni per cui non possiedono i giusti requisiti. 

Tip #4: rendi il processo senza ostacolicareer page

Rendere la candidate experience il più possibile fluida possibile farà sì che il candidato decida di portare a termine il processo di candidatura. Garantire un opzione easy apply o di completamento automatico da curriculum e da LinkedIn può garantire un processo più semplice. Se queste soluzioni sono sempre più popolari è perché incontrano il desiderio dei candidati: la fine della necessità di creare un account per ogni application.


Il modo più efficace per migliorare è mettersi nei panni del candidato e vivere l’intera esperienza dalla sua prospettiva. Può rivelarsi difficile mettere da parte i pregiudizi, trattandosi del tuo sito, però prova a cercare un’offerta di lavoro come se fosse la prima volta che atterri sul tuo sito: quanto tempo ci vuole? Quanti clic sono necessari? È abbastanza intuitivo? Il design ti soddisfa? Cosa potrebbe essere migliorato? Queste domande ti aiuteranno a scoprire cosa manca e cosa può essere migliorato. Magari è il momento giusto per controllare i tuoi contenuti e cercare nuovi modi per risultare più accattivante, come dei video HR personalizzati, chatbot per il recruiting o un sistema di importazione automatica dei dati da curriculum, per citarne solo alcune.


Vuoi conoscere tutti i risultati dello European Candidate Experience Report? 

Scarica l'ebook

Pubblicato da Gabriella Di Gangi
il 11 marzo 2020

Categoria
Articoli, hr, Talent Attraction, esperienza del candidato

Seguitemi su :

Commenta per primo

La tua email non sarà pubblicata. I campi indicati con * sono obbligatori

Non perderti le ultime novità del mondo delle risorse umane.

I nostri ultimi articoli

I nostri contenuti HR

Individuare le soft skills durante il processo di selezione
Valutare i KPI del processo di selezione e recruiting
Il video-colloquio nel recruitment